domenica 20 giugno 2010

PAP TEST , TEST HPV,PAPILLOMA VIRUS,cosa sono,risposte alle domande più frequenti

Come mai ultimamente facendo il pap test si riscontra sempre di più la diffusione di qst virus...comesi prende e perchè? ma guarisco?
Dal 2008 stanno facendo il vaccino gratuitamente alle fanciulle nel 12° anno di vita.
Ecco qui alcuni ns dubbi con di seguito la risposta.


1. PAP TEST E TEST HPV

1.1 Perché si fa il test per il papilloma virus (HPV)?
Il test HPV si può fare per selezionare tra le donne con alcune alterazioni cellulari nel pap test (ASC-US) quelle da inviare a colposcopia E’ quindi un esame di completamento.
Il test HPV si può usare anche per controllare le donne dopo un trattamento.

1.2 Come si fa il test HPV?

E’ come fare un pap test. Il materiale prelevato non è però letto al microscopio, come nel pap test, ma sottoposto a un esame di laboratorio per la ricerca del virus.

1.3 Tutto quello che abbiamo cercato con il pap-test non c’entra niente con questo nuovo virus?

Il pap test rimane un esame molto utile: il test HPV è un ulteriore esame a cui si ricorre per completare la diagnosi.
Inoltre, nel caso lei avesse necessità di un trattamento, il test HPV servirà a seguirla meglio nel tempo.

1.4 Perché nello screening non si fanno assieme il pap test e il test HPV?

Perché non è stato ancora dimostrato che farli assieme comporti un vantaggio rispetto a fare solo il pap test.
Il pap test è un esame molto utile. Se è normale, la donna sarà invitata a rifare un pap test dopo tre anni.
Attualmente il test HPV viene consigliato solo nei casi di cui abbiamo parlato nel punto 1.1

1.5 Perché nello screening non si fa il test HPV al posto del pap test?

Perché non è stato ancora dimostrato che questo comporti un vantaggio per la donna.
C’è però un grosso studio in corso proprio per dare risposta a questa domanda.

1.6 Quali sono i primi risultati di questo studio?

I primi risultati mostrano che il test HPV è in grado di trovare più lesioni di quelle che trova il pap test. Quello però che ancora non sappiamo è se le lesioni trovate in più guariscono spontaneamente. In questo caso infatti la donna non avrebbe nessun vantaggio dal test HPV.

1.7 Striscio o pap test sono la stessa cosa?

Sì, spesso i due termini vengono usati per dire la stessa cosa.
A volte però per striscio si intende solo l’esame che si fa per vedere se c’è un’infezione vaginale.
Per la donna comunque il prelievo è sempre lo stesso.

1.8 Posso fare il pap test se ho il sospetto di avere un’infiammazione vaginale?

Se ha il sospetto di avere un'infiammazione vaginale (cioè sente un bruciore intenso e/o molto prurito e/o molte perdite) è sconsigliabile eseguire il pap -test perché è più difficile riuscire a interpretarlo correttamente.
E' preferibile rivolgersi prima al medico di fiducia che prescriverà per eseguire una terapia antinfiammatoria.

1.9 Cosa si vede facendo il pap test?

Si possono vedere eventuali alterazioni cellulari.

1.10 Con il pap test si vede il papilloma virus?

No, il papilloma virus non si vede con il pap test. Però il pap test può mostrare le alterazioni cellulari dovute alla presenza del virus.

1.11 Ci sono esami del sangue specifici per il papilloma virus?

No, nella pratica corrente non ci sono esami del sangue specifici per il papilloma virus.

2. CHE COSA PROVOCA QUESTO VIRUS?

2.1 Che cosa vuol dire quando nel pap test si trovano delle lievi alterazioni o ASC-US?

Vuol dire che ci sono delle alterazioni cellulari da controllare con ulteriori accertamenti.

2.2 Da che cosa sono provocate le alterazioni cellulari?

Potrebbero essere dovute ad un processo infiammatorio o ad un particolare stato ormonale (per es. la menopausa). In alcuni casi possono essere dovute alla presenza dell’HPV.

2.3 Quanto tempo durano?

In genere si risolvono da sole nel giro di qualche mese.
E’ importante però controllarle nel tempo perché in pochi casi possono diventare lesioni del collo dell’utero.

2.4 Cosa succede se le lesioni provocate dall’HPV non vengono trattate?

La maggior parte delle lesioni guariscono spontaneamente, ma alcune possono progredire verso lesioni più avanzate o forme tumorali. Finora gli studi non ci consentono di capire quali lesioni guariranno e quali no.
E’ per questo motivo che è importante tenere sotto controllo tutte le lesioni. Da trattare sono solo quelle al di sopra di un certo livello di gravità.

2.5 L’HPV causa il tumore del collo dell’utero?

Sì, ma solo pochissime delle donne con infezione da HPV sviluppano un tumore del collo dell’utero.
Inoltre ci vogliono molti anni perché le lesioni provocate dal virus si trasformino in tumore.

2.6 Le lesioni sono sempre provocate dalpapilloma viruso possono essere dovute a altri motivi?

Generalmente le lesioni sono provocate dal papilloma virus.
Però non sappiamo ancora perché solo pochissime delle donne che hanno il virus sviluppano una lesione. Sicuramente il sistema immunitario, il fumo e altri fattori, hanno un ruolo importante.

2.7 L’infezione da papilloma virus è più frequente adesso o c’è sempre stata?

L’infezione c’era anche prima, ma solo da pochi anni è stato scoperto il papilloma virus e sono stati sviluppati test utili per la sua diagnosi.

3. COME SI TRASMETTE L’INFEZIONE?

3.1 Come si prende l’infezione?

Si prende per via sessuale, anche se non necessariamente in seguito ad un rapporto sessuale completo.

3.2 All’infezione sono esposte solo le donne?

No, la possono avere sia gli uomini che le donne.
Però il virus HPV molto raramente provoca manifestazioni nell’uomo.

3.3 Il mio compagno deve fare qualche controllo?

No, non esiste allo stato attuale una indicazione a fare il test HPV nell’uomo, soprattutto per difficoltà legate alla modalità di prelievo.

3.4 Come prende l’infezione un uomo?

Nella stessa maniera in cui la prende la donna.

3.5 Ma io quando ho preso il papilloma virus?

Non si può conoscere il momento esatto del contagio, si può rimanere portatori per molti anni senza avere alcuna manifestazione.
La maggior parte delle infezioni scompare spontaneamente, circa il 50% nel corso di un anno e circa l’80% in due anni.
Una persona rimane portatrice finché l'infezione non va via.

3.6 Esistono portatori sani che contagiano ma non manifestano mai la malattia?

Questo è proprio il caso più frequente. In genere infatti sia l’uomo che la donna non hanno manifestazioni evidenti dell’infezione, ma sono in grado di trasmetterla.

3.7 Se ho avuto un solo compagno da chi ho preso l’infezione?

Lei ha preso l’infezione dal suo compagno. Ma lui può avere contratto il virus molti anni prima di conoscerla. In qualche caso infatti sia gli uomini che le donne possono rimanere portatori del virus per molti anni.

3.8 Glielo devo dire al mio compagno che ho questa infezione?

Decida lei, non è così indispensabile: il virus HPV molto raramente provoca manifestazioni nell’uomo.

3.9 Come mai nel caso del papilloma virusil preservativo è meno efficace che in altre infezioni?

Si pensa che il virus HPV si trovi anche sulla pelle non protetta dal preservativo.

3.10 Dopo la menopausa si può prendere ancora?

Sì, anche se l’infezione è molto più rara dopo la menopausa perché le occasioni di contagio sono meno frequenti.

3.11 Se ho il papilloma virus in caso di gravidanza ci sono rischi per il bambino?

No, finora non è stato dimostrato nessun rischio per il bambino.
Solo se avesse i condilomi genitali, che sono provocati da un tipo diverso di papilloma virus, è consigliato il taglio cesareo (vedi 6.2, 6.3).

3.12 Se ho il papilloma virus posso passarlo al bambino quando lo allatto?

No, finora non è stato provato che possa succedere.

3.13 Il papilloma virus si trasmette anche con la saliva?

Il papilloma virus è stato trovato anche nella saliva. Però attualmente si esclude che si possa trasmettere con questa, probabilmente perché è presente in piccola quantità.

3.14 Se ho il papilloma virus posso donare il sangue?

Sì, perché il virus non si trova nel sangue.

3.15 Mi hanno tolto l’utero: devo fare il test HPV?

No, perché i tumori della vulva e della vagina, che possono essere provocati dal virus, sono molto rari.


4. COME SI CURA?

4.1 Come si cura il virus HPV?

Non ci sono ancora medicine per curare l’infezione da HPV. Possiamo però trattare le lesioni provocate dal virus HPV.

4.2 Come si trattano le lesioni?

Generalmente le lesioni sono trattate in ambulatorio e con un'anestesia locale.
Il trattamento viene fatto preferibilmente con mezzi che permettono l’asportazione della lesione senza distruggerla. Questo infatti consente un ulteriore esame del tessuto.
In alcune situazioni viene usata l’ansa che è fornita di un filo metallico sottile che brucia e taglia contemporaneamente.
Un’altra tecnica molto usata è il laser.

4.3 Dopo il trattamento la vita sessuale sarà come prima? La donna potrà ancora rimanere incinta? In caso di gravidanza ci saranno problemi?

Il trattamento non ha conseguenze sulla futura vita sessuale e, nella maggioranza dei casi, neanche per le gravidanze successive.

4.4 Dopo il trattamento il virus scompare?

Dopo il trattamento delle lesioniil virus può andar via o, in qualche caso, rimanere. L’importante è continuare i controlli periodici previsti dal Centro in cui è seguita.
Avere l’HPV non vuol dire infatti avere una lesione né tanto meno avere un tumore, vuol dire essere portatori di un virus da controllare nel tempo.
La terapia delle lesioni è molto efficace: in circa il 90% dei casi non si ripresentano.

4.5 Se dopo il trattamento c’è ancora il virus HPV si deve rifare l’intervento?

No, bisogna solo continuare a fare i controlli che sono stati consigliati.

4.6 Quali sono questi controlli?

In genere si consiglia di rifare il pap test e l’esame HPV. Alcuni centri prevedono anche la colposcopia.

4.7 Per quanto tempo bisogna fare i controlli?

E’ necessario fare i controlli finché il test HPV rimane positivo. E’ stato infatti dimostrato che quando l’esame risulta negativo la possibilità che ritorni una lesione è molto bassa.

4.8 La scomparsa del virus indica che non si prenderà più l'infezione?

Nella maggior parte dei casi sì. Non si può escludere però che a volte il virus rimanga presente in quantità così piccola da non essere identificato con il test HPV. In questo caso l’infezione potrebbe in teoria riattivarsi a distanza di anni.
Inoltre è possibile prendere una nuova infezione con tipi diversi di HPV.

5. COME SI PREVIENE?

5.1 Si può prevenire l’infezione da papilloma virus?

E’ difficile prevenirla: infatti è molto comune, soprattutto fra le persone giovani, e il preservativo non garantisce una prevenzione al 100%.
C’è ora un vaccino contro i tipi di virus responsabili di circa il 70% dei tumori del collo dell’utero.
In molte regioni italiane nel 2008 partirà la campagna di vaccinazione gratuita per le ragazze nel 12° anno di vita (cioè che hanno compiuto 11 anni). In due regioni la vaccinazione è già iniziata nel 2007 .

5.2 Di che vaccino si tratta?

Nel marzo 2007 è stato autorizzato in Italia l’uso di un vaccino chiamato Gardasil. E’ un vaccino contro quattro tipi di virus HPV. Due sono tra i responsabili del tumore del collo dell’utero. Gli altri due sono responsabili dei condilomi genitali.
Da novembre 2007 in Italia è autorizzato l’uso anche di un secondo vaccino, chiamato Cervarix. Il Cervarix è efficace solo contro i due tipi di HPV responsabili del tumore del collo dell’utero.
Il vaccino serve a prevenire le infezioni ma non a curarle.http://lenostreconfidenze.forumcommunity.net/

Nessun commento:

se il blog ti è stato utile come spero puoi fare se vuoi una piccola donazione


Il presente Blog è aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001. Qualora immagini, video o testi violassero eventuali diritti d'autore siete pregati di segnalarlo e verranno rimosse.
Avviso sulla privacy: Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.